0
dss 0
0 0,00€
Il carrello è vuoto!

Potassio cos'è, a cosa serve, in che cibi si trova?

8:1-potassio

Che cos'è il potassio?

Il potassio è un minerale presente naturalmente nel nostro organismo in quantità elevate. Non è sintetizzabile dal corpo e quindi va assunto con l'alimentazione. È il minerale più  presente nelle cellule, circa il 95 % del totale, ed in un individuo adulto ne sono presenti circa 180 grammi. È codificato nella tabella periodica con la lettera K.

A che cosa serve il potassio?

È importante perché è coinvolto attivamente in molti distretti del nostro corpo.

  • Partecipa alla contrazione muscolare, soprattutto a quella cardiaca.
  • La sua azione  è determinante  per la regolazione dell'equilibrio dei fluidi e dei minerali all'interno e all'esterno delle cellule.
  • È utile perché grazie alla sua azione si mantiene la pressione sanguigna stabile riducendo gli effetti negativi del sodio. Il rapporto corretto tra potassio e sodio nel corpo umano dovrebbe essere 5 a 1, negli USA è 1 a 2 generando rischi per la pressione.
  • Limita il rischio di calcoli renali ricorrenti e la perdita di tessuto osseo che si verifica durante l'invecchiamento.
  • È importante per la trasformazione degli zuccheri in glicogeno fonte di energia per i muscoli. Se manca emergono stanchezza ed affaticamento.

In quali alimenti è presente il potassio?

Il potassio è presente in tutti gli alimenti, ma ne sono particolarmente ricchi i vegetali non trasformati. La lavorazione può infatti modificare il contenuto di potassio dei cibi.
 
Le fonti principali sono frutta, verdura e legumi, in particolare le verdure a foglia verde, i pomodori, i cetrioli, le zucchine, le melanzane, la zucca, le patate, le carote, i fagioli e la frutta secca. 
  • mezzo cavolo ne contiene 494 mg
  • una banana 440 mg 
  • 3 coste di sedano 340 mg 
  • una tazza di ciliegie (145g) 325 mg 
  • 1 kiwi 302 
  • una tazza di frutti di bosco 282 mg 
  • 1 barbabietola 280 mg 
  • 1 carota 233 mg
In quantità inferiori è presente anche nei latticini, nella carne rossa, nel pollame e nel pesce.
 

Una ricetta da 1800 mg di Potassio per l'estrattore

  • 3 carote
  • una manciata di prezzemolo
  •  una manciata di spinaci
  • 4 coste di sedano
  • 1 pomodoro

Qual è il fabbisogno giornaliero di potassio?

Per un adulto si considera adeguato un apporto da 1,9 a 5,6 gr di potassio al giorno.

La maggior parte dei succhi di frutta e verdura contiene 400 mg per 250 ml di prodotto.

Può mancare in diete povere di verdura e frutta, o in seguito a grande sudorazione ed all'uso di diuretici e lassativi. 

Cosa succede se ci manca il potassio?

La carenza di potassio è molto difficile. Se fosse i segnali più immediati  sono debolezza muscolare, possibile irregolarità del battito cardiaco, cambiamenti dell'umore, nausea e/o vomito.

Cosa succede se abbiamo troppo potassio nell'organismo? 

Innanzitutto l'azione dei reni permette di smaltire eventuali eccessi di potassio. Tuttavia, in caso di problemi renali e quando si assumono alcuni farmaci ACE inibitori ed antiipertensivi è possibile andare incontro a ipercalemia, cioè un eccesso di potassio nel sangue. Si manifesta con debolezza, rallentamento del battito cardiaco e pericolose aritmie.

È vero che aumentare l'assunzione di potassio contribuisce ad abbassare la pressione del sangue?

Bassi livelli di potassio sono stati associati a pressione alta e malattie cardiovascolari. Un aumento della sua assunzione, se associato a una riduzione dell'apporto di sodio, potrebbe ridurre il rischio di eventi avversi ai danni di cuore e arterie. Tuttavia ad oggi non ci sono prove certe dell'utilità dell'assunzione di potassio nel trattamento della pressione alta.

Il nostro consiglio

Se non risucite ad avere una dieta sufficienemente ricca potete integrare con Supergreens in polvere da aggiungere ad acqua e cibi. 


Ci sono 0 commenti relativi al post "Potassio cos'è, a cosa serve, in che cibi si trova?"
Rispondi
La tua email non verrà resa pubblica
Invia Commento
Farmacia Serra Genova © 2017 p. iva: 03560480109