0
dss 0
0 0,00€
Il carrello è vuoto!

Vitamina C ed Acerola.Come funziona e quanta ne contiene?

malpighia punicifolia

La Malpighia Punicifolia fa parte della famiglia delle Malpighiacee il nome è dato in onore a Marcello Malpighi, celebre medico del XVII secolo e forse ne avrete già sentito parlare con il nome di Acerola .

Vengono utilizzati i frutti ricchissimi di Vitamina C che in questo periodo che ci porta all' Autunno è sempre utile per il sistema immunitario. Sono comunemente noti come “Ciliegia delle Barbados” per la  somiglianza alla ciliegia europea, tuttavia al loro interno presentano degli spicchi come quelli del mandarino ed hanno il tipico sapore acidulo degli agrumi.

L'Acerola rientra tra le fonti naturali più ricche di vitamine C, con un
contenuto dalle 30 alle 50 volte superiore rispetto agli agrumi ed ai kiwi.
Dai frutti, tolto il nocciolo, si ricava il succo che viene concentrato, essiccato e polverizzato fino ad ottenere un estratto con un altissimo contenuto di vitamina C (senza che quest’ultima venga degradata durante il processo di essiccazione del frutto). Oltre la vitamina C, i frutti dell’Acerola contengono vitamine B, caroteni, minerali (ferro, calcio, fosforo, potassio e
magnesio), tannini e soprattutto sono ricchissimi di bioflavonoidi, che hanno un’azione sinergica alla vitamina C.

L' importanza per il sistema immunitario è legata alla grande presenza di Vitamina C nei linfociti T, il contenuto scende progressivamente con l' età ed in seguito a infezioni batteriche o virali.
Averne quindi in abbondanza garantisce quindi buona reattività e resistenza alle infezioni .
Quindi è particolarmente indicata, soprattutto in inverno, per prevenire e combattere le sindromi influenzali, le malattie da raffreddamento e le infezioni del tratto respiratorio, oltre a stimolare le difese immunitarie e a risultare utile in tutti i casi di astenia, convalescenza e carenze vitaminiche.

Il fumo e gli sforzi ossidano in maniera molto rapida le scorte di Vitamina C del nostro organismo può quindi essere utile integrare con Acerola la propria dieta.
Le indicazioni sono quelle di preventivo delle malattie infettive delle prime vie aeree, ed ipovitaminosi C di qualsiasi origine.
Il dosaggio giornaliero consigliato va da 5 a 8 mg per kg suddivisi in due somministrazioni preferibilmente lontano dai pasti. Si può somministrare anche ai bambini .

Si trova per sfruttarne le sinergie di azione  per esmpio abbinata a Zinco ed Echinacea in Ekimmun più  per i bambini in Ekimmun Flu


Ci sono 0 commenti relativi al post "Vitamina C ed Acerola.Come funziona e quanta ne contiene?"
Rispondi
La tua email non verrà resa pubblica
Invia Commento
Farmacia Serra Genova © 2020 p. iva: 03560480109